Ascolta

Ascolta, questa storia viene da lontano, da quando, 100 anni fa, un antenato della famiglia Giraudi inizia ad impastare pane e biscotti, qualche dolce, una forma nuova, un ingrediente in più. I suoi prodotti piacciono, si fa conoscere.

Di generazione in generazione trasmette la cura e la passione per questo mestiere, finché negli anni ’60 G. Battista Giraudi esprime il meglio di sé come pasticcere. Intraprendente e sognatore, non si ferma alle conoscenze imparate fino a quel momento, ma inserisce la lavorazione di un nuovo ingrediente, il cioccolato, che cattura le sue ambizioni rappresentando la meta del suo successo professionale. G. Battista diventa sempre più bravo e Paolino Boidi lo aiuta sapientemente nella produzione della pasticceria.

A questo punto della storia il caso fa la sua parte perché i due pasticceri pensano di offrire ad un loro comune nipote, Giacomo Boidi, per tutti Giacomino, la possibilità di provare questo mestiere, visto che fino a quel momento non ne aveva trovato uno che gli piacesse. Basta poco per capire che la pasticceria Giraudi ha trovato il suo erede.

Come capita spesso nelle belle storie, anche in questa si crea una dolce atmosfera. Giacomo sa ascoltare la propria curiosità, trasformarla in creatività, aggiungere ambizione, cercare nuove risposte senza dimenticare di soddisfare i clienti che diventano estimatori dei suoi prodotti in tante parti del mondo.

Guarda

Guarda colori, toni, sfumature della gamma calda dal bianco panna al bruno intenso, tanto cupo da avvicinarsi al nero: il cioccolato si presenta. Una tavolozza mai monotona perché gioca con accostamenti, intrecci, sovrapposizioni, disegna linee, riempie volumi, aggiunge tocchi di arancio, si impasta con il rosso, punteggia con giallo, verde, ambra per anticipare i sapori delle essenze che potrai gustare. Lasciati guidare dalle forme che il cioccolato può assumere, piccole sculture che rimandano ai simboli delle feste tradizionali realizzati in stile naif e moderno. Ritrova le cinque punte della corona del marchio Giraudi intrecciate a decorare la superficie dei cremini e sviluppate nel pentagono che personalizza la forma dei cioccolatini ripieni la cui superficie tridimensionale ne esalta l’armonia. Accompagna lo sguardo sulle confezioni, accattivanti involucri a volte trasparenti per farti entrare subito in contatto con il prezioso contenuto, a volte abilmente intagliati per fartelo indovinare, a volte chiusi ed artisticamente decorati per evocare sensazioni.

La sala degustazione a Castellazzo Bormida (AL) ti accoglie in un ambiente luminoso e trasparente, variopinto e dinamico, ornato e modellato per invitarti a gustare prima con gli occhi, poi con gli altri sensi.

Respira

Ora chiudi gli occhi e respira profondamente per entrare in contatto con il cioccolato Giraudi nelle sue declinazioni di aromi e fragranze.

Sono stati contati più di quattrocento profumi a caratterizzare le varietà di cioccolato nel mondo. Qui potrai ritrovarne una buona quantità e confrontarne le connotazioni a partire dalle tavolette “monovarietà” che esaltano in purezza gli aromi dati dalla pianta da cui è stato estratto il seme, dalla zona di coltivazione, dalle caratteristiche del terreno e dell’esposizione.

A partire da questi elementi immagina quante miscele siano possibili in base a sapienti bilanciamenti e a percentuali di cacao, zucchero, latte. Il cioccolato si accoppia felicemente anche con molti ingredienti che ne modificano l’aroma a seconda che vengano tritati e amalgamati alla pasta di cacao o che siano delicatamente appoggiati sulla superficie della tavoletta. Allora si dà il via a frutta secca e candita di origine mediterranea, ad erbe ed essenze locali, alle spezie dell’Oriente. Le tue narici sono messe alla prova per stabilire se e quale fragranza prevalga sulle altre, mentre richiami a letture, suoni ed immagini di luoghi lontani arricchiscono l’incontro e rimandano ad emozioni già provate.

Se inspiri lentamente non ti stupirai di ritrovare aromi forti e corposi quali formaggi italiani tipici e denominati che, accostati al cioccolato in equilibrato ripieno, provocano i sensi più intraprendenti. L’azienda Giraudi nasce come pasticceria, non dimentica queste origini e anche tu lo ricordi quando dal suo forno si sprigiona il dolce ed aromatico profumo degli amaretti o quello della pasta lievitata di colombe e panettoni mescolato all’inconfondibile aroma del cioccolato che in parte li ricopre. Lasciati avvolgere e inebriare da queste fragranze, sarà come perdersi in un mondo di cui scoprire l’incanto.

Tocca

Cioccolato da toccare per conoscerne l’essenza. Plastico,morbido, cremoso, filante, solido, croccante, lucido, polveroso, liscio, rugoso, increspato, intagliato, spesso, sottile, è un cibo che si mangia con le mani, in contatto diretto, senza mediazioni.

Le proposte Giraudi si prestano ad esercitare il senso del tatto, puoi riconoscerle in tutte le varietà di forme, volumi, superfici, consistenze come nel gioco di “mosca cieca”.

Considera che la cioccoterapia utilizza il cioccolato per massaggi, maschere, bagni con effetti benefici al corpo e alla psiche grazie alle sostanze da cui è composto trasmesse attraverso l’applicazione e percepite dalla pelle. Il tatto stimola e risveglia gli altri sensi preparandoti ad una degustazione piena. Puoi provare un massaggio, un bagno con la Giacometta, la crema spalmabile ad alta percentuale di nocciole amalgamate agli altri ingredienti in magica armonia. Puoi far scorrere le dita sulla superficie lucida di una tavoletta e scioglierla col tuo calore. Puoi rompere una pralina per sentire il contrasto fra guscio e ripieno. Scegli al tatto il tipo di cioccolato che più ti appaga, concediti questo piacere.

Gusta

È venuto il momento di gustare, il piacere sarà completo se gli altri sensi ti avranno accompagnato nella scoperta.

Scegli il momento adatto, prenditi il tempo necessario, trova il luogo e la sistemazione giusti e preparati ad assaporare la tua piccola forma di piacere.

In compagnia o in solitudine, in silenzio o fra i rumori, chiedi al tuo palato di trattenere il morso di cioccolato o quel piccolo dragée e di scioglierlo lentamente, alle tue papille di assaporarlo, alla tua memoria di fissarne il gusto che ti accompagnerà come un ricordo. La sala degustazione offre vari tipi di cioccolata in tazza, con acqua o latte, liquida come quella che preparavano gli Aztechi, e la specialità della casa, fumante caffè con schiuma di latte avvolto in morbida crema Giacometta. Da provare! La cioccolateria Giraudi lancia continue sfide con insoliti abbinamenti e nuovi impasti provocando la tua curiosità e mettendo alla prova le tue certezze in fatto di gusti. Ti chiede di riconoscere l’ultimo ingrediente utilizzato e gradisce il tuo parere.

Utilizza le combinazioni dolce-salato, amaro-piccante, aspro-delicato per sollecitare i sensori gustativi ad apprezzare il simile e il diverso. Quindi avvicinati alle novità, potrebbero essere molto interessanti e anche tu potresti contribuire a perfezionarle.

Scopri

Se l’azienda artigianale Giraudi ha risvegliato i tuoi sensi in un approccio a tutto tondo verso i suoi prodotti, non ti rimane che scoprire da che cosa è dato quel tocco in più che la distingue e rende tipiche le sue creazioni.

Perché di creazioni si tratta, frutto di una visione che attraversa il tempo e percorre lo spazio, mantenendosi ancorata alla propria storia e al territorio, vivendo il presente con l’immediatezza delle sue richieste, pronta ad inserirsi nei cambiamenti generazionali e negli scambi culturali.

Il cuore pulsante dell’azienda è Giacomo Boidi che fa leva sulla propria curiosità per avvicinare nuove situazioni, conoscere altri modi e altri mondi, incontrare persone di cui coglie e valorizza le qualità e a cui offre collaborazione. Il suo staff si accresce così di tecnici, artigiani, artisti, colleghi, amici, consulenti con molteplici e differenti contributi che per Giacomo diventano arricchenti competenze.

La passione che coinvolge familiari, soci e collaboratori è lo sfondo che garantisce coinvolgimento e motivazione, intreccio di elementi che afferma i valori dell’impresa. Bisogni, emozioni, vissuti rappresentano il collante e la tensione verso risultati positivi facilitando l’ apprendimento dalle incertezze che inevitabilmente si presentano. Su queste basi diventa naturale affiancare a scelte irrinunciabili quali il controllo sulla qualità delle materie prime e sui protocolli di lavorazione, le innovazioni di tipo tecnico e tecnologico fornite da macchinari e da strumenti di gestione insieme all’introduzione di nuove linee produttive.

La scelta dietetica e biologica, ultima in ordine di tempo, tiene conto sia della ricerca in campo alimentare, sia dei cambiamenti in ambito medico-sanitario, sia della necessità di coniugare il buono con il sano.

Questo stile imprenditoriale, sviluppandosi con ritmi rispettosi della dimensione umana, riesce a comunicare la soddisfazione dei propri risultati e il desiderio di offrire piccoli momenti di piacere.

Golosità Giraudi

prodotti

Ricorrenze

ricorrenze

Novità 2014

novita

Pasqua 2014

pasqua

Ultime dal blog

Caffetteria Giraudi

La Caffetteria Giraudi vi aspetta dal lunedì al sabato, dalle… Continua…

Vai al blog